Informativa per attività all’estero

Per tutti coloro che si recano al di fuori dei confini nazionali per attività scautistiche, ci sono alcune procedure e adempimenti da seguire per poter viaggiare e soggiornare all’estero in massima sicurezza.

Ecco gli step necessari per attivarsi:

  1. segnalare la propria attività all’AGESCI: tramite il “modulo censimento attività internazionali”;
  2. valutare eventuali criticità: prendere visione sul sito del Ministero degli Affari Esteri “Viaggiare sicuri”, se nel paese in cui vi recate ci sono eventuali criticità di qualsivoglia natura (sanitarie, di sicurezza, ecc.).
  3. associazioni riconosciute: in caso di contatti con associazioni scout estere, verificare che queste siano riconosciute da WOSM/WAGGGS (per approfondimenti scrivi a ufficiointernazionale@agesci.it);
  4. Assicurazioni: prendere visione dei documenti pubblicati nel portale AGESCI a questo link:
    • Polizza Assistenza: offre assistenza ai soci per infortunio e/o malattia durante le attività (richiesta medico, medicine, …) – IMA Italia Assistance
    • Polizza Infortuni e RCT: la polizza infortuni copre gli eventi dovuti a causa fortuita, violenta ed esterna che provocano lesioni corporali oggettivamente constatabili e che abbiano come conseguenza la morte, una invalidità permanente oppure una inabilità temporanea. La Responsabilità Civile verso Terzi offre la copertura per i danni che il socio provoca a cose o persone – Poste Assicura;
    • AGESCI Guida per Capo Gruppo e Capo Unità: documento riepilogativo delle polizze sopraelencate

Importante: se pensate di effettuare attività straordinarie e/o particolari (ad es. alpinismo, arrampicata, speleologia, vie ferrate) è opportuno valutare eventuali estensioni assicurative tramite la piattaforma AGESCI/MARSH a questo link.

Polizza “rischio guerra”: per quanto attiene a questa estensione assicurativa, vi informiamo che l’AGESCI non ritiene opportuno organizzare attività in aree in cui possa essere messa a repentaglio la vita dei partecipanti e chiede di non recarsi all’estero in aree considerate a rischio, declinando ogni responsabilità per fatti e accadimenti che potrebbero effettuarsi in queste zone (per approfondire il livello di rischio di ogni nazione, scrivere a ufficiointernazionale@agesci.it).

  1. Documenti per l’espatrio:
    • si consiglia di verificare con largo anticipo la validità dei propri titoli di viaggio (è sconsigliato partire con documenti in scadenza nei 6 mesi successivi alla partenza).
    • Per l’Europa: verificare se la “Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM)” è riconosciuta nel paese estero prescelto e di conseguenza valutare un’estensione assicurativa per le spese sanitarie sempre tramite la piattaforma MARSH/AGESCI.
    • Per i paesi extraeuropei: la TEAM non è riconosciuta, valutare direttamente un’estensione assicurativa per le spese sanitarie tramite la piattaforma MARSH/AGESCI.
    • Per i capi con minori di 14 anni al seguito, prendere visione, compilare e presentare la modulistica necessaria, con la collaborazione dei genitori, presso gli uffici preposti al rilascio del passaporto nella cui circoscrizione risiede il richiedente (ad es.: Prefettura, Polizia di Stato). Tutti gli approfondimenti sono disponibili a questo link nella pagina specifica “Passaporto per i minori e espatrio”, pubblicato sul sito della Polizia di Stato.
  2. Segnalare la trasferta al MAE: prima della partenza, segnalare la propria trasferta al Ministero degli Affari Esteri tramite il sito “Dove siamo nel mondo”.

Grazie per la vostra collaborazione.

Ufficio Internazionale AGESCI

Nessun commento a "Informativa per attività all’estero"

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.